Oggi abbiamo chiacchierato con Martina Bacigalupi, dal 2016 docente del modulo “Tecniche e strumenti per il fundraising applicato alla rigenerazione urbana e all’innovazione sociale”, che ha l’obiettivo di fornire agli studenti gli strumenti necessari per sviluppare strategie di fundraising applicate alla rigenerazione.

Martina Bacigalupi, esperta in project management e grant seeking, tiene corsi di formazione sui finanziamenti europei e sulla progettazione culturale per Università e organizzazioni del Terzo Settore. Dal 2004 fa parte del corpo docente della Fund Raising School di AICCON. Dal 2009 è socia attiva di ASSIF, l’Associazione Italiana Fundraiser. Dal 2019 è inserita nella short list degli esperti in fundraising e mecenatismo culturale selezionati da Ales – MIBACT

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco le quattro domande che le abbiamo fatto!

1. Cos’è per te la rigenerazione urbana?

La rigenerazione urbana è un processo molto complesso in cui gli ecosistemi urbani vengono ripensati con il coinvolgimento delle comunità locali, le istituzioni e gli stakeholder, promuovendo un miglioramento della qualità della vita e dei diritti.

2. Di cosa ti occupi?

Sono una fundraiser e progettista, mi occupo di creare condizioni e reti per drenare risorse destinate alla sostenibilità dei processi di rigenerazione urbana.

3. Ci dai qualche anticipazione sul modulo “Tecniche e strumenti per il fundraising applicato alla rigenerazione urbana e all’innovazione sociale” ?

Quest’anno nel mio modulo interverranno protagonisti della rigenerazione per testimoniare esperienze di successo e pratiche innovative dal punto di vista della sostenibilità economica. Si discuterà delle nuove prospettive del fundraising tra donazione, finance, equity e impatto sociale.

4. A chi consiglieresti il master?

La rigenerazione urbana e l’innovazione sociale sono due campi in cui le competenze si intrecciano: oltre ad architetti, urbanisti, sociologi, è sicuramente una dimensione stimolante per i laureati in scienze sociali, economisti e giuristi.