Sì appena concluso il modulo di avvio della nuova edizione.
Tre giorni incredibilmente piacevoli e di grande intensità a discutere criticamente su come creare spazi e percorsi abilitanti, costruire comunità ibride e aperte, prendersi cura dei luoghi e rafforzare territori, dare potere e spazio; sulla necessità di sperimentare, sbagliare e continuamente apprendere, di lavorare sul margine cercando sempre di contaminare le istituzioni.
Un grazie sentito a
Roberto Covolo, Flaviano Zandonai e Annibale D’elia, colonne portanti anche quest’anno del nostro percorso didattico e ai 30 nuovi U-Risers che hanno arricchito le giornate con tanta passione e con interventi sempre densi e stimolanti.